Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Maiori News Costiera Amalfitana

Il portale on line di Maiori e della Costiera Amalfitana

Maiori News - Il portale on line di Maiori e della Costiera Amalfitana Il portale on line di Maiori e della Costiera Amalfitana

Small Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Bove Marrazzo impresa Edile per lavori pubblici e privati a Tramonti e in Costiera AmalfitanaSupermercati Maiori, Netto, Pollio, Treesse, offerte, volantino, supermarket amalficoast

Tu sei qui: Eventi e SpettacoliMaiori Festival, 7 e 9 luglio omaggio a Giacomo Puccini

Pasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830

Eventi e Spettacoli

Maiori, costiera amalfitana, eventi

Maiori Festival, 7 e 9 luglio omaggio a Giacomo Puccini

Il 7 e il 9 luglio al Palazzo Mezzacapo di Maiori, l’omaggio al grande compositore italiano nel centesimo anniversario della scomparsa

Inserito da (Redazione il Vescovado Notizie), venerdì 5 luglio 2024 13:33:21

Nell'anno in cui tutto il mondo celebra Giacomo Puccini, il Maiori Festival realizza due eventi - in programma il 7 e il 9 luglio alle 21 al Palazzo Mezzacapo di Maiori - nel segno del compositore toscano. Domenica 7 luglio alle 21 nel Palazzo Mezzacapo, la conferenza-concerto "Buon Anno, Maestro! Mettiamoci all'Opera 1924-2024", con Massimo Salotti, pianista e maestro collaboratore, che condurrà in una sorta di viaggio musicale e visivo attraverso la vita, gli aneddoti, i carteggi, le opere del celebre musicista italiano e il racconto di un'epoca che parla "di sogni e di chimere". Il tributo a Puccini proseguirà martedì 9 luglio alle 21, sempre a Palazzo Mezzacapo, nel salone degli Affreschi, con lo spettacolo "Caro Giacomo, a me sembrano tutti matti" che vedrà la partecipazione dello stesso Massimo Salotti al pianoforte, Salvatore Dell'Isola al clarinetto e Brunella Caputo in veste di attrice. Lo spettacolo "Caro Giacomo, a me sembran tutti matti" intende omaggiare la genialità del compositore ma anche invitare il pubblico a riscoprire i valori fondamentali dell'umanità attraverso testi e musica.

L'incredibile storia immaginaria tra il compositore e Giuseppe, un giovane studente universitario d'oggi, - ideata da Salvatore Dell'Isola e raccontata attraverso un dialogo epistolare scritto da Marco Testa - è il fulcro della messa in scena che traccia con parole e musica, a distanza di cento anni, un parallelismo tra i due periodi storici. Il titolo "A me sembran tutti matti!" richiama un episodio dell'indimenticabile sceneggiato televisivo dedicato a Giacomo Puccini interpretato dallo strepitoso Alberto Lionello nei panni del maestro e diretto da Sandro Bolchi, nel quale Puccini denunciava ironicamente lo scenario alla vigilia della Grande Guerra. E non ci sarebbe da meravigliarsi se questa frase oggi venisse pronunciata da Giuseppe che, nel carteggio con il compositore, inizia a raccontare della sfiducia nel domani, dove emerge la paura di non essere all'altezza delle richieste sociali ed esplora temi universali (sfide, passioni, ideali, dolori) che continuano ad inquietare ogni generazione.

«Oggi la storia di Giuseppe è molto realistica e rispecchia la condizione di tantissimi giovani che si trovano a vivere in un sistema pieno di contraddizioni dove l'assurdo diventa quasi ovvio e ciò che è logico e razionale non è realizzabile, - afferma Salvatore Dell'Isola. Viviamo in un periodo dove si sta rischiando di perdere l'identità dell'uomo e, sebbene ci avviciniamo a grandi passi verso il progresso, princìpi e pregiudizi comuni all'epoca di Puccini, restano ancora oggi insormontabili».

Le opere di Puccini spesso mettono in luce il tema dell'amore e della sofferenza femminile attraverso personaggi come Manon, Tosca e Cio-Cio-San, alle prese con situazioni tragiche e difficili. Questi temi restano attuali nella nostra epoca, matrimoni sbagliati e amori tossici continuano a devastare le vite delle persone coinvolte. Tuttavia le opere pucciniane offrono possibilità di riscatto attraverso figure come Minnie e Turandot, donne determinate a far valere i propri diritti. Quei diritti che dovrebbero appartenere anche ai bambini colpiti da guerre devastanti e tragiche, privati della loro infanzia, del calore familiare. La tecnologia, che sicuramente ha migliorato molti aspetti della vita, molte volte ci allontana dalla realtà e trasforma le parole in strumenti di odio, come accadde allora nel caso di Doria Manfredi.

"Caro Giacomo, a me sembran tutti matti" verrà presentato oltre che al Maiori Festival, anche al Museo del Risorgimento di Torino l'11 luglio e il 20 luglio a Lucca, la città natale di Puccini. Ma già si profilano all'orizzonte altre date per altre rappresentazioni in Costiera amalfitana e nel resto d'Italia.

 

Il festival proseguirà giovedì 11 luglio alle 21 nel Salone degli Affreschi di Palazzo Mezzacapo, con il duo pianistico Helga Pisapia e Sara Cianciullo che si esibirà in "Suites e danze a quattro mani", offrendo al pubblico un repertorio che include opere di Grieg, Brahms e Debussy.

Il Festival è patrocinato dal Comune di Maiori, promosso da Il Tempio di Apollo APS e realizzato grazie al sostegno di partners territoriali. Tutti gli eventi, a ingresso libero, sono consultabili sul sito www.maiorifestival.it.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Maiori News!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Brunella Caputo Brunella Caputo
Caro Giacomo, a me sembran tutti matti Caro Giacomo, a me sembran tutti matti

rank: 10659104

Eventi e Spettacoli

Maiori: 20 luglio in scena le étoiles della danza classica Anbeta Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzalez

La grande danza trova dimora a due passi dal mare con Maiori Danza, la rassegna che sabato 20 luglio 2024 alle ore 21.00 vedrà sul palco del Teatro del Mare le étoiles Anbeta Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzalez con "Preludes". L'appuntamento fa parte del cartellone di eventi estivi...

Il "Maiori Festival" prosegue il 18 luglio con i Panarmònia Ensemble ai Giardini di Palazzo Mezzacapo

I meravigliosi Giardini di Palazzo Mezzacapo faranno da cornice al quarto evento del Maiori Festival, l'esibizione dei Panarmònia Ensemble in programma il prossimo giovedì 18 luglio alle ore 21, dal titolo "Il Clarinetto in virtuose emozioni". Il concerto vedrà un repertorio ricco di letteratura clarinettistica,...

Maiori, 10 luglio piano recital dell’Amalfi Coast Music & Arts Festival ai Giardini di Palazzo Mezzacapo

Saranno gli incantevoli Giardini di Palazzo Mezzacapo, a Maiori, ad ospitare mercoledì 10 luglio il nuovo recital pianistico del 27°Amalfi Coast Music & Arts Festival, che vedrà protagonisti rinomati e pluripremiati concertisti e didatti arrivati dagli Usa: Marina Lomazov, Joseph Rackers e Christopher...

Pianisti dagli Usa a Maiori per un "Faculty Gala": l'Amalfi Coast Music & Arts Festival prosegue il 7 luglio

Un "Faculty Gala", domenica 7 luglio nella storica chiesa di San Domenico a Maiori (ore 21, ingresso libero), apre il programma pianistico del 27° Amalfi Coast Music & Arts Festival, dopo l'applaudita sezione corale. Ad esibirsi saranno rinomati e pluripremiati concertisti in carica presso importanti...

Maiori, 4 luglio ottanta coristi dall'America per l'Independence Day Concert

Anche in Costiera Amalfitana si festeggia l'Independence Day. Appuntamento giovedì 4 luglio, a Maiori, nel suggestivo scenario dei Giardini di Palazzo Mezzacapo (ore 21, ingresso libero) dove, per la tradizionale ricorrenza a stelle e strisce, si esibiranno gli artisti dell'Amalfi Coast Music & Arts,...