Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 33 minuti fa S. Giosafat vescovo e martire

Date rapide

Oggi: 12 novembre

Ieri: 11 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Maiori News - Il portale on line di Maiori e della Costiera AmalfitanaMaiori News Costiera Amalfitana

Il portale on line di Maiori e della Costiera Amalfitana

Maiori News

Tu sei qui: Territorio e Ambiente“Io non rischio”: 12-13 ottobre volontari a Tramonti e Maiori per diffondere le buone pratiche

Territorio e Ambiente

Protezione civile, io non rischio, sensibilizzazione

“Io non rischio”: 12-13 ottobre volontari a Tramonti e Maiori per diffondere le buone pratiche

La campagna di Protezione Civile “Io non rischio” torna in Costa d’Amalfi grazie a “I Colibrì”. Sabato 12 ottobre, a Tramonti, in piazza Treviso e domenica 13 ottobre sul lungomare di Maiori

Scritto da (mariaabate), venerdì 11 ottobre 2019 15:28:45

Ultimo aggiornamento venerdì 11 ottobre 2019 15:30:57

La campagna di Protezione Civile "Io non rischio" torna in Costa d'Amalfi grazie a "I Colibrì". Sabato 12 ottobre, a Tramonti, in piazza Treviso e domenica 13 ottobre sul lungomare di Maiori, insieme ai volontari del nucleo comunale di Maiori, "I Colibrì" incontreranno i cittadini per diffondere le buone pratiche di Protezione Civile.

Io non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. Ma ancora prima di questo, Io non rischio è un proposito, un'esortazione che va presa alla lettera. L'Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto. Ma è altrettanto vero che l'esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l'adozione di alcuni semplici accorgimenti. E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: "io non rischio".

Io non rischio è anche lo slogan della campagna, il cappello sotto il quale ogni rischio viene illustrato e raccontato ai cittadini insieme alle buone pratiche per minimizzarne l'impatto su persone e cose. E in questo caso il termine slogan, che in gaelico significa "grido di battaglia", è particolarmente appropriato: è la pacifica battaglia che ciascuno di noi è chiamato a condurre per la diffusione di una consapevolezza che può contribuire a farci stare più sicuri.

Galleria Fotografica

rank:

Territorio e Ambiente

Territorio e Ambiente

Il cambiamento parte dalle piccole azioni: Giovanni e Rosie ripuliscono la spiaggia di Maiori

"Le forti mareggiate di questi giorni hanno lasciato in spiaggia cumuli di rifiuti abbandonati, dispersi o addirittura gettati a mare. Così stamattina, Rosie ed io, armati di guanti e bustoni, abbiamo ripulito in parte alcune zone della spiaggia maiorese. Sicuramente il nostro sforzo è minimo di fronte...

Territorio e Ambiente

Bandiere usurate al Porto turistico di Maiori mortificano il decoro urbano /FOTO

Versano in una situazione indecorosa le bandiere poste davanti agli scogli frangiflutti del Porto turistico di Maiori. Complice il vento, la salsedine e gli agenti atmosferici, gli stendardi sono ormai distrutti e decisamente poco belli da vedere. A segnalare lo stato dei fatti la giornalista Giovanna...

Territorio e Ambiente

Maiori festeggia il Patrocinio di S. Maria a Mare /PROGRAMMA

Il 16 e il 17 novembre Maiori festeggia la sua patrona, Santa Maria a Mare, nel giorno in cui si ricorda il suo patrocinio sulla città. Ma la preparazione alla festa inizia già da venerdì 8 novembre con la Novena. L'antica e miracolosa Statua lignea della Patrona S. Maria a Mare fu incoronata una seconda...

Territorio e Ambiente

Maiori: scuola propone autorefezione, ma sentenza cassazione dello scorso luglio lo vieta

Gli alunni non possono consumare a scuola il cibo portato da casa durante la pausa pranzo. È la conclusione alla quale sono giunte le Sezioni unite della Cassazione con la sentenza depositata lo scorso luglio (n.20504 del 30/07/2019), che ha posto la parola fine al cosiddetto caso del "Panino a scuola"....